Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Antifragile è guardare al futuro

Probabilità, incertezza e conoscenza sono i temi a cui Nassim Taleb, prima da manager e poi saggista, ha dedicato la propria vita. La sua visione si applica a tutti i fenomeni naturali, economici e sociali e ci insegna che l’incertezza non è solo una fonte di pericoli da cui difendersi, ma che possiamo trarre vantaggio dal disordine, dall’imprevisto e persino dagli errori.

Ma, oltre il concetto vagamente intellettualistico di antifragilità (descritto nel sottolio di questo blog), la visione che Taleb ci offre è di grande ispirazione per poter affrontare e comprendere il contesto di crisi – e di profondo cambiamento – che il mondo, il Paese e le nostre vite devono gestire in questo periodo storico.

Ci offre una via d’uscita e una possibilità di lettura in positivo di questi fenomeni: possiamo resistere alle crisi sfruttando gli imprevisti a nostro vantaggio. Certe cose traggono beneficio dagli scossoni e l’antifragilità è quella qualità che permettere di resistere agli shock non rimanendo uguali a se stessi, ma migliorando, evolvendo.

Le storie di questi “miglioramenti” sono visibili nella realtà, possiamo vederle tutti i giorni e gli esempi riescono a raccontare, meglio della teoria, l’antifragilità. Sono trasformazioni generative, le storie di imprese, comunità, organizzazioni e individui che attuano il cambiamento quotidianamente, innovano silenziosamente, che non godono della notorietà mediatica dedicata ai fenomeni più “pop” delle startup o dei makers, ma che hanno un peso e un ruolo importante nei processi di trasformazione dell’ economia e della società: ibridano i settori produttivi, inventano nuovi prodotti e servizi, incarnano le migliori qualità del made in italy, rispondono ai bisogni con l’innovazione sociale, trasformano i luoghi e i modi di lavorare, di conoscere, di condividere, di consumare e di produrre.
Questi sono gli antifragili, i pionieri, i casi reali, vivi, dinamici – e spesso invisibili – che ci insegnano, attraverso le loro pratiche, come poter guardare al futuro con speranza e fiducia.

L’idea di questo blog nasce dalla curiosità di scoprire queste storie, quindi dalla voglia di raccontarle.

Segnalatemi le vostre storie: antifragileblog@gmail.com